DariaMueller.com

Laboratorio

Della Luna e… del potere della musica nel rivelarcela.

Nel corredo di un oroscopo i due Luminari, il Sole e la Luna, sono fondamentali: loro sono le luci e dunque le guide del – per dirla in modo estremamente semplice - comportamento conscio (Sole) e inconscio (Luna) della persona.
Ma mentre il Sole, se tutto va bene, lo si conquista con l’età (il “divenire ciò che si è”), la Luna resta fissa ed immutabile e costituisce il dato innato della nostra sensibilità e della nostra reattività emozionale. Ecco perché, quando si fanno gli oroscopi ai neonati e ai bimbi fino ai 5 anni – questa è l’età governata dalla Luna - si parla prima di tutto dei suoi “influssi” e in subordine di quelli del Sole.

Come elemento del tutto istintuale, e perciò stesso“ineducabile ed insopprimibile”, la Luna può essere intesa come la vera artefice del temperamento della persona.
Allora, mi sono detta, proprio davanti a persone di uno stesso Segno( = di uno stesso Sole),
dovrebbe essere anche più facile individuarla. Ed è per l'appunto ciò che qui vi invito a fare con un piccolo quiz musicale.

Perché la musica?
Ma perché è nel potere della musica esprimere nel modo più diretto le emozioni , anche – naturalmente – quelle del musicista che l’ha creata! E allora eccovi di fronte a tre grandissimi musicisti, tutti e tre nati sotto il Segno dell'Acquario, ma ciascuno con la sua Luna ben distinta.
A questo punto iniziamo la nostra Caccia alla Luna.

Eccone le tappe:
1) Fornirsi delle musiche dei tre musicisti dell'ACQUARIO (Segno d’Aria, Domicilio diurno di Urano e Domicilio notturno di Saturno – tutti e due pianeti collegabili alla misura e alla matematica) che finalmente vi presento:
MOZART ( 1756-1791), SCHUBERT (1797-1828) e MENDELSSOHN (1809-1847).
Per chi non frequentasse la musica classica, consiglierei (attenendomi ad uno stesso genere):
per Mozart : la Sinfonia K543
per Schubert : " "Incompiuta"
per Mendelssohn : " "La Riforma"

2) Riflettere sulle valenze delle tre Lune in palio (seguo la successione zodiacale dei Segni):
LUNA in VERGINE, segno di Terra, Domicilio diurno di Mercurio= l’intelligenza che si interroga. Nella combinazione con l’Acquario, per quanto riguarda i pianeti dominanti (Mercurio,Saturno,Urano) c’è tutta una omogeneità di valori di compostezza razionale; ma per quanto riguarda gli Elementi, non c’è amalgama tra l’Aria cerebrale dell’Acquario e la malinconia dubbiosa della Terra verginiana.
LUNA in SAGITTARIO, Segno di Fuoco, Domicilio Diurno di Giove e notturno di Nettuno. L’elemento vitale, ottimistico, espansivo è appannaggio di Giove e votato all’estroversione, al sociale e al godimento tangibile della vita. Inoltre Aria e Fuoco sono Elementi tra loro armonici che creano un naturale equilibrio tra mente e corpo, proprio come nel classico Centauro.
LUNA in PESCI, Segno d’Acqua, Domicilio Diurno di Nettuno e notturno di Giove.

Non sfuggirà ai miei segugi l'inversione dei domicili planetari rispetto alla Luna Sagittario. Qui è Nettuno ad avere maggior forza; Nettuno con le sue fantasie, miraggi , voglia di votarsi, di annullarsi. E i Pesci, come ultimo Segno dello zodiaco , non fanno che accentuare questa tendenza alla rinuncia della propria individualità.

La combinazione infine degli elementi Aria (Sole)/ Acqua (Luna) non è armonica, come per Aria/Terra, solo che qui si abdica ad ogni sforzo di razionalizzazione e dunque di controllo.

3) A questo punto, ne sono certa, chi già aveva il bene di conoscere i nostri tre grandi e chi se n’è innamorato a partire da oggi, avrà proceduto alla attribuzione della Lune a loro adatta ed avrà pure formulato un conveniente complimento all’indirizzo dell’Astrologia.
D'ora in poi il vostro orecchio si farà ancor più attento all' ascolto.
Per i pochi rimasti nel dubbio, ecco la soluzione:

Mozart:
Luna in Saggittario
Schubert:
Luna in Pesci
Mendelssohn:
Luna in Vergine